CAMBI PER BICICLETTA

Cambio per la bici, come è fatto Prima dell’avvento del cambio, inventato nel 1933 dalla ditta Campagnolo, per cambiare la marcia della bicicletta bisognava fermarsi e cambiare a mano la posizione della catena sul pignone. Con l’invenzione del cambio a bacchetta posizionato sul manubrio, è possibile modificare i rapporti del cambio della bici spostando la catena sia a livello centrale, che tra le diverse ruote dentate montate posteriormente. Attraverso il cambio è possibile modificare quindi la velocità della bici spostando la catena sui diversi pignoni. La trasmissione dei comandi dal cambio della bici avviene tramite fili di acciaio che vanno dalla levetta fino al meccanismo vero e proprio. Il cambio elettronico per bici da corsa è in fase di test, ma non è ancora stato adottato da quasi nessuno.

Acquistare online cambi per bici da corsa

Una bici da corsa deve possedere un cambio rapido che permetta di passare velocemente da un rapporto all’altro senza perdere nulla in velocità; i migliori cambi per bici da corsa sono prodotti dalla giapponese Shimano, che ne propone numerosi con diverse velocità e compatibilità, abbinati anche al deragliatore posteriore per usufruire di un gruppo di trasmissione completo e armonizzato.

La ditta italiana Campagnolo propone anche un gruppo cambio per bici da corsa, completo di tutti gli accessori, a 10 velocità con freni, deragliatore anteriore, pignoni ecc.

prezzi del cambio per bici da corsa

migliori cambi per bici da corsa possono arrivare a costare fino a 50 euro, mentre i più economici è possibile reperirli online a meno di 20 euro. Per un gruppo cambio completo, il prezzo si aggira intorno ai 400 euro; il fattore più importante è certamente la marca, in quanto le più professionali (come il cambio per bici Shimano o Campagnolo) hanno prezzi più elevati. Per le biciclette normali, i cambi SRAM sono i più consigliati perchè leggeri e durevoli.rnrn

Show all 29 Result

Show all 29 Result

Top