Proteggere la bici e il telaio

Proteggere la bici nella sua interezza è fondamentale; la protezione del telaio può avvenire mediante l’utilizzo di:

  • Protezioni in gomma o spugna
  • Protezioni in materiale rigido, come carbonio o alluminio
  • Pellicole di vario tipo, piatte o con gel assorbente di varie altezze

Una buona manutenzione ordinaria e una buona pulizia della bici è la prima garanzia di durata per una bicicletta (qui trovi gli attrezzi da officina e tutto il necessario per fare manutenzione), detto ciò passiamo a vedere i vari tipi di protezioni per bici.
La pellicola trasparente e autoadesiva per tubo obliquo è indicata per proteggere tutti i tipi di telaio dagli urti o da danni causati da pietre e detriti lanciati dalla ruota anteriore.
Il batticatena è invece alloggiato nel fodero orizzontale dal lato della trasmissione, ed è usato appunto per evitare i danni che la catena causa battendo sul telaio durante l’utilizzo. (valuta l’utilizzo di un tensore catena se la bici non ne è provvista e non c’è un cambio)
Il Salvafrasca è una protezione in plastica rigida che le bici classiche e vintage hanno nella parte centrale del telaio da donna, dove montando sulla bici si rischia di sfregare con le scarpe sul telaio, rigandolo e rovinandolo.
Un altro tipo di protezione molto usata è la protezione della guaina freno per bici, oppure la sua controparte sul telaio. sono usati per evitare i danni, i segni e gli sfregamenti che la guaina può causare durante il movimento contro il telaio.
Se ormai il telaio è molto rovinato non c’è purtroppo altra soluzione che riverniciarlo e applicare delle nuove etichette adesive.

Show all 8 Result

Show all 8 Result

Top